Comunicato stampa del 14 marzo 2019

Conferenza stampa giovedì 14 marzo 2019

Stagione Concertistica 2019 – Da Scarlatti al Terzo Millennio

La stagione concertistica del 2019 dell’Associazione Amici della Musica di Cagliari, realizzata in coproduzione con il Conservatorio di Cagliari, propone un percorso di musica classica che va da Scarlatti ai nostri giorni. Al suo interno sono presenti diversi concerti che sono parte di un ampio progetto triennale finanziato da diverse istituzioni. All’interno di questo ampio progetto particolare attenzione è dedicata a due importanti compositori italiani: Antonio Vivaldi e Domenico Scarlatti, ma anche la costante attenzione alla realtà della musica contemporanea variamente declinata.

La stagione è formata da diciotto concerti di cui ben undici si svolgeranno presso l’Auditorium del Conservatorio di Cagliari. Di questi cinque sono dedicati al solo pianoforte, due ai concerti per pianoforte e orchestra di Mozart, due al violino e pianoforte, uno al quartetto d’archi, quattro al repertorio per solista e orchestra di cui tre con solamente musiche di Antonio Vivaldi (violino, oboe e fagotto) interpretato con strumenti d’epoca, tre al paesaggio sonoro, uno alla musica contemporanea per percussioni. Nell’attività sono coinvolti artisti di livello internazionale, ma anche diversi artisti locali.

I programmi attentamente concordati con gli artisti mirano a presentare una musica classica (definita anche colta o forte) di alta qualità che possa stimolare la riflessione sull’importanza dello stile e della comprensione delle forme, ma anche sul valore dell’arte e su come questa aiuti a capire il passare del tempo sappia resistere al mutare delle mode. All’interno di questo programma con il Quartetto Adorno inizia un ciclo, che in tre anni (e in 6 concerti), presenterà al pubblico di Cagliari tutti i quartetti per archi di Ludwig van Beethoven.

Così come è stato per i concerti per pianoforte e orchestra di Mozart l’interesse dell’associazione è rivolto sia al singolo programma che all’inserimento di questo in un contesto pluriennale, concerti che continueranno anche nel 2019 con i 4 concerti di Mozart K271 e K456 con Raffaele Battiloro e K413 e K415 con Lucio Garau al pianoforte con l’Orchestra Palestrina.

5 concerti solistici per pianoforte caratterizzati dall’avere in programma alcune delle sonate di Scarlatti. Davide Cabassi, ha suonato diversi anni fa alla Scala e fa parte della giuria del concorso Busoni suonerà Beethoven, Scarlatti e Soler (allievo di Scarlatti). Amir Katz nato in Israele e residente in Germania ha una importante carriera iniziata vincendo 4 concorsi internazionali (Canals, Cleveland, Viotti, Dortmund) e suonando poi con orchestre in importanti stagioni in tutto il mondo. Misha Dacic nato nella ex Yuogoslavia e residente in Spagna ha una importante carriera internazionale. Francesco Libetta ben noto al pubblico di Cagliari è considerato uno dei più importanti pianisti viventi dalla stampa nazionale e internazionale. Giorgio Trione Bartoli classe 1996 giovane talento pianistico già vincitore di diversi concorsi internazionali ha una avviata carriera internazionale.

La stagione prevede quindi 7 concerti cameristici, due concerti per violino e pianoforte: il primo la giovanissima Celeste di Meo (nata nel 2002) accompagnata dalla coreana Jongrey Kwag e il secondo vede Takane Funatsu famosa violinista giapponese primo violino ospite della London Philharmonic Orchestra e di altre importanti orchestre sarà accompagnata al pianoforte da Stefano Curto. L’ensemble Donatello formato da Luisa Sello e accompagnata da 4 giovani musicisti presenterà un programma di musiche antiche e contemporanee. Bizzarria Ensemble con Attilio Motzo al violino, Paolo Grazzi all’oboe, Alberto Grazzi al fagotto eseguiranno i concerti di Vivaldi. Dopo il successo dell’anno scorso verranno riproposte le 4 stagioni. Il Quartetto Adorno inizia il ciclo dei quartetti di Beethoven.

Il filone della musica contemporanea vede la proposta di un concerto eseguito dal MiniM Ensemble con il nuovo grande Tam appena acquistato per l’esecuzione della composizione Mikrophonie di Stockhausen e di una nuova composizione di Christian Cassinelli, e 3 concerti acusmatici sul tema del paesaggio sonoro legati a un seminario all’interno del programma Erasmus+ che ha come argomento la registrazione del paesaggio urbano a cura di Lucio Garau.

L’Associazione propone una stagione che si svolge alle ore 18:00 e con un prezzo dell’abbonamento e del biglietto di ingresso accessibile, questa scelta ha permesso di fidelizzare i propri ascoltatori e di aggiungerne di nuovi, in due anni abbiamo raddoppiato il numero medio di presenze ai concerti.

Come negli anni precedenti, accanto alla stagione principale, uno spazio alla formazione del nuovo pubblico vede la realizzazione di 6 concerti presso la scuola Colombo con lo scopo di approfondire e presentare agli studenti della scuola media primaria le principali famiglie degli strumenti: il pianoforte, gli archi, i legni, gli ottoni, le percussioni e la voce. Questi concerti vedranno esibirsi anche giovani musicisti, provenienti dalle classi del conservatorio o già diplomati, e si svolgeranno presso l’aula magna della scuola in orario mattutino per permettere alle varie classi di studenti delle scuole medie inferiori, tra cui quelli che frequentano l’indirizzo musicale dello stesso istituto, di partecipare. L’obiettivo è educare i più giovani all’ascolto della musica classica.


IL PROGRAMMA

L’inaugurazione della Stagione Concertistica 2019 – giovedì 21 marzo alle 18 all’Auditorium del Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari è affidata al Quartetto Adorno – fondato nel 2015 da Edoardo Zosi, Liù Pelliciari, Benedetta Bucci e Danilo Squitieri che si è aggiudicato il Terzo Premio e il Premio del Pubblico nell’edizione 2017 del Concorso Internazionale “Premio Paolo Borciani”del premio Bonciani, eseguiranno musiche di Ludwig van Beethoven.

Sarà poi la volta – martedì 2 aprile alle 18 sempre all’Auditorium del Conservatorio – del duo formato dalla giovanissima violinista Celeste di Meo accompagnata dalla pianista Jongrey Kwag che si esibiranno con brani di Cesar Franck, Pyotr Ilych Tchaikovsky e Henryk Wieniawski.

A seguire tre appuntamenti dedicati al pianoforte, Giorgio Trione Bartoli – martedì 30 aprile alle 18 all’Auditorium del Conservatorio tra pagine di Domenico Scarlatti, Ludwig van Beethoven e Sergej Prokofiev.

Martedì 7 maggio alle 18 all’Auditorium del Conservatorio – Mischa Dacic sulle note di Domenico Scarlatti, Robert Schumann, Isaac Albeniz, e George Enesco,

Giovedì 30 maggio alle 18 – sarà protagonista Davide Cabassi con musiche di Domeniche Scarlatti, Ludwig van Beethoven e Antonio Soler.

A giugno – giovedì 6, venerdì 7 e sabato 8 torna il Festival di Musica Contemporanea: Lucio Garau, Riccardo Sarti e Paolo Pastorino con i concerti di musica acusmatica dedicati al Paesaggio Sonoro

Sul palco, giovedì 20 giugno alle 18 all’Auditorium del Conservatorio, un altro quartetto di archi il Donatello Ensemble insieme alla flautista Luisa Sello interpretano musiche di Antonio Vivaldi, Luigi Boccherini, Carlo Corazza, Luigi Garzoni e Garard Habl

A grande richiesta ritornano lunedì 22 luglio alle 18 all’Auditorium del Conservatorio il pianista e compositore Francesco Libetta e sabato 31 agosto “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi – per il concerto del Bizzarria Ensemble con il violinista Attilio Motzo.

Sbarca nell’isola il pianista israeliano Amir Katz – martedì 10 settembre alle 18 all’Auditorium del Conservatorio, in programma musiche di Domenico Scarlatti e Fryderyk Chopin.

Giovedì 19 settembre alle 18 Raffaele Battiloro sul palco dell’Auditorium del Conservatorio con l’Orchestra Palestrina diretta da Corrado Lepore per un nuovo appuntamento con l’esecuzione dei concerti kv271 e kv 456 di Wolfgang Amadeus Mozart.

Mercoledì 25 e giovedì 26 settembre – ancora il Bizzarria Ensemble insieme a Paolo Grazzi all’oboe e Alberto Grazzi al fagotto eseguiranno due concerti con musiche di Antonio Vivaldi.

Martedì 29 ottobre alle 18 all’Auditorium del Conservatorio – Lucio Garau (pianoforte) e l’Orchestra Palestrina per il concerto KV 413- e KV 415 di Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto del MiniM ensemble – martedì 12 novembre alle 18 all’Auditorium del Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” – musica di Karlheinz Stockhausen e Christian Cassinelli per percussioni.

Per chiudere martedì 19 novembre alle 18 all’Auditorium del Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari – concerto del duo Takane Funatsu al violino e Stefano Curto al pianoforte con un programma di Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Bela Bartok e Johannes Brahms

 

La Stagione Concertistica 2019 dell’Associazione Amici della Musica di Cagliari è sostenuta dal MiBACT/ Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Autonoma della Sardegna, dal Comune di Cagliari e dalla Fondazione di Sardegna